Siamo nel periodo dell’anno più magico:

il Tempo del Sogno o Tempo dell’Anima, dove possiamo tessere i nostri sogni, i sogni dell’Anima, quelli più vicini al nostro Sè, l’ Essenza.

E’ un momento meditativo, introspettivo, dove ci apriamo al nostro mondo interiore.

Cosa c’è nel mondo interiore?

In che rapporto sono con esso?

Sicuramente ci sono cose belle e meno belle, fatte di luce e ombra.

Il mondo interiore può essere ricco ed emozionante, fatto di immaginazione, colore, fantasia, oppure scarno, in bianco e nero, con figure di sfondo sfumate e un po’ tetre.

Il mondo interiore riflette e da significato ai pensieri, emozioni, atteggiamenti ed esperienze che facciamo nella vita, più è ricco e articolato e più ci offre la possibilità di spaziare e trovare nuove soluzioni , più è povero e più ci chiude nelle gabbie mentali.

Molto dipende dal rapporto che abbiamo con la fantasia, il sogno, la creatività e la magia.

Quanto colore c’è nella nostra vita?

Come reagiamo ai cambiamenti?

Quando qualcosa non va come vorremmo che reazione abbiamo?

Sviluppare il mondo interiore significa abbracciare la possibilità di compiere magie.

Cos’è la magia?

Secondo il dizionario è la capacità di influenzare la realtà, mediante arti occulte di natura malefica (magia nera) o di natura benefica (magia bianca).

La magia è l’arte di cambiare stato di coscienza a proprio piacimento: questo significa cambiare la visione di come percepiamo la realtà a seconda dei nostri scopi, ovvero di quello che vogliamo ottenere/realizzare.

Magia bianca e magia nera non esistono, esiste solo quello che c’è nel nostro cuore, ovvero da quali sentimenti siamo guidati quando facciamo magia?

Se siamo dominati dall’ego, la magia servirà a realizzare i nostri desideri egoici (far tornare la persona amata, ecc) ovvero fare qualcosa che va oltre il nostro potere personale e di cui non saremmo autorizzati).

Se siamo guidati dall’amore puro, la magia ci aiuterà a fare del bene a noi stessi e agli altri (es. guarire il cuore, portare luce, realizzare un obiettivo che ci serve da un punto di vista evolutivo).

La magia mi offre gli strumenti per creare un mondo interiore dove buio e luce si incontrano, dove la paura cede il posto alla consapevolezza. Dove sono io che regno.

La magia mi aiuta a sviluppare la parte di me più saggia, la guaritrice, la maestra, colei che ha potere sulla realtà, mentre mi aiuta a guarire le parti di me più bisognose, fragili che hanno bisogno di crescere.

In questo periodo dell’anno sviluppiamo la nostra magia personale: facciamo pulizia in casa, nei rapporti, nei pensieri e nei comportamenti.

Alimentiamo il nostro mondo interiore con ciò che ci nutre.

Leggiamo libri che ci ispirano, manuali di crescita interiore, meditiamo.

Sviluppiamo la creatività, facciamo lavori manuali, scriviamo poesie disegniamo. Utilizziamo la parte destra del cervello.

Scriviamo i sogni.

Buon Tempo Interiore, buona Magia!

Dr.ssa Maria Grazia Guglielmucci